Centralino 0773/6521

Serate musicali e danzanti durante l’estate, emessa ordinanza sugli orari delle attività

Il sindaco di Latina Matilde Celentano ha emesso un’ordinanza a tutela della sicurezza e della viabilità urbana in vigore da questa sera e fino al 30 ottobre prossimo.

Il provvedimento, numero 141, pubblicato oggi all’albo pretorio del Comune, punta a disciplinare gli orari delle attività di intrattenimento nei locali della movida, al fine di garantire il giusto equilibrio tra le varie esigenze.

L’Amministrazione comunale – spiega il sindaco nella sua ordinanza – riconosce l’importante ruolo sociale ed economico svolto dalle attività di somministrazione di alimenti e bevande dislocate sul territorio comunale, non solo perché, con la loro presenza, contribuiscono efficacemente all’animazione e alla valorizzazione turistica del territorio, ma anche perché, offrono ai giovani attraverso l’organizzazione di piccoli intrattenimenti musicali la possibilità di divertirsi all’interno dei confini comunali”. “Tali attività – si legge ancora nel testo dell’ordinanza – possono, però, costituire anche una causa oggettiva di disturbo e disagio per i cittadini residenti nelle aree interessate, particolarmente nelle ore serali e notturne, per cui si rende necessario garantire il giusto equilibrio tra le diverse esigenze”.

Il provvedimento del sindaco ordina l’osservanza di determinati orari per l’emissione ed immissione sonora sia nei pubblici esercizi che nei locali di pubblico spettacolo che svolgano attività all’aperto.

Dalla domenica al giovedì, le attività musicali nei pubblici esercizi, fermo restando il divieto di organizzare attività danzanti, sono consentite fino alle 24, mentre il venerdì e il sabato dalle ore 19 all’una del giorno successivo.

Nei locali di pubblico spettacolo, le serate musicali e danzanti potranno essere svolte, dalla domenica al giovedì, dalle ore 21 all’una del giorno seguente, mentre il venerdì e il sabato dalle ore 19 alle 02 del giorno seguente.

La stessa ordinanza stabilisce, inoltre, che dal lunedì alla domenica, negli spazi all’aperto, l’organizzazione e lo svolgimento di attività musicali estemporanee con coinvolgimento del pubblico (cosiddetto karaoke) e similari è consentita nella fascia oraria dalle 20 alle 23.30.

Rimane consentita, nei giorni da lunedì alla domenica, nei pubblici esercizi l’emissione di musica soffusa e di sottofondo che non rechi disturbo e non coinvolga gli avventori.

Nella settimana che va dal 12 al 20 agosto 2023 si potrà osservare l’orario previsto per giorni di venerdì, sabato e prefestivi, ovvero fino alle 02.

Gli orari estivi fissati con l’ordinanza sindacale – ha aggiunto l’assessore alle Attività produttive Antonio Cosentino – sono stati concordati con i titolari di pubblici esercizi e di pubblico spettacolo. Un lavoro di sintesi anche per andare incontro alle esigenze dei cittadini e dei turisti che alloggiano nelle zone più frequentate della movida”.

In tutti i casi, lo svolgimento di attività musicale è subordinato all’adempimento dell’obbligo di presentazione della documentazione di impatto acustico, il rispetto delle norme in materia di inquinamento acustico e l’osservanza dei limiti di emissione.

Resta vietato ogni tipo di diffusione musicale all’aperto, con qualsiasi mezzo, in ogni giorno della settimana nella fascia oraria compresa tra le 14 e le 16.

I concessionari degli stabilimenti balneari, in esecuzione di quanto previsto dall’ordinanza balneare numero 65 del 28 aprile scorso,

per lo svolgimento di attività ricreative nell’area in concessione, devono munirsi del titolo autorizzatorio rilasciato dal competente servizio Attività produttive del Comune.

Le violazioni all’ordinanza del sindaco numero 141 comportano sanzioni amministrative e anche l’inibizione, per cinque giorni in caso di prima violazione e, alla seconda violazione, per venti giorni.

ord_00141_10-07-2023