Centralino 0773/6521

MediAree-Next Generation City, Latina presente alla prima riunione della Cabina di Regia

 

Nella giornata di mercoledì 26 maggio si è tenuta la prima riunione della Cabina di Regia del progetto Anci MediAree – Next Generation City, finanziato dal Dipartimento della Funzione Pubblica con i fondi del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-20.

Il Comune di Latina partecipa all’iniziativa con il progetto di rete “La macchina dell’acqua” in partenariato con i Comuni di Aprilia, Bassiano, Cisterna di Latina, Fondi, Pontinia, Sabaudia, Sermoneta e Ventotene, la Provincia di Latina e Anci Lazio.

All’incontro erano presenti sindaci, amministratori e funzionari referenti delle 10 Città Pilota, selezionate per portare avanti una sperimentazione sui modelli di “Next Generation City”.

I lavori sono stati introdotti da Raffaella Florio, responsabile della Cabina di Regia, che ne ha descritto il significato e i compiti: «Questa è la sede in cui si alimenterà il dibattito su tutti i grandi temi delle Città Medie per un maggior protagonismo nella definizione delle politiche urbane del nostro Paese». Le conclusioni sono state affidate a Paolo Testa, Responsabile di Progetto, che si è soffermato sull’obiettivo di MediAree – Next Generation City: rafforzare il ruolo centrale dei capoluoghi nel coordinamento i territori di Area Vasta.

Avellino, Brindisi, Campobasso, Latina, Nuoro, Pordenone, Rimini, Siena, Siracusa, Treviso hanno raccontato i propri progetti, condividendo tutti l’importanza di costruire visioni, strategie, percorsi, metodi e strumenti per migliorare l’azione di governo in una prospettiva di medio-lungo periodo e con azioni immediate, in una dimensione territoriale di Area Vasta e in partenariati territoriali allargati.

«Siamo felici di poter partecipare a questa iniziativa, insieme ai partner e agli altri enti che saranno coinvolti nel corso del progetto – afferma l’Assessora Cristina Leggio –. Entreremo nel vivo delle attività nei prossimi mesi, mettendo a punto un percorso di programmazione territoriale prezioso per il futuro del nostro territorio».

28 maggio 2021