Centralino 0773/6521

Al Karama, ospiti nel nuovo villaggio entro l’anno. Incontro tra Comune e Provincia

Si è tenuto, nella giornata di ieri, un incontro tra il Sindaco di Latina Matilde Celentano, il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Massimiliano Carnevale, l’assessore ai Servizi sociali Michele Nasso, l’assessore all’Ambiente Franco Addonizio e il presidente della Provincia di Latina Gerardo Stefanelli. All’ordine del giorno la questione del villaggio di accoglienza Al Karama, in via Monfalcone, dove verranno trasferiti gli ospiti che al momento si trovano nei locali dell’ex Rossi Sud, messi a disposizione dalla Provincia dopo l’incendio nel vecchio campo avvenuto a luglio 2022.
“Sin dal primo momento – ha dichiarato il Sindaco – il Comune e la Provincia hanno lavorato in sinergia per risolvere la situazione che si è generata quando il vecchio campo di via Monfalcone è andato in fiamme. La Provincia, che ringrazio, ha subito messo a disposizione l’immobile di sua proprietà e il Comune si è attivato per creare una nuova area dove trasferire gli ospiti, che sorgerà accanto alla precedente. Adesso bisogna lavorare ai passi successivi: il primo sarà il trasferimento nel nuovo villaggio, adiacente al precedente, che contiamo di portare a termine entro la fine dell’anno. Da parte del Comune, inoltre, sono state fornite alla Provincia rassicurazioni in merito a situazioni di danneggiamenti che, purtroppo, sembra si siano verificate nel periodo in cui gli ospiti sono stati nella struttura dell’ex Rossi Sud”.
“La Provincia ha rappresentato all’amministrazione comunale le tematiche inerenti l’occupazione del sito della Rossi Sud da luglio 2022 – sottolinea il presidente della Provincia Gerardo Stefanelli – e, per la prima volta, ha avuto risposte concrete dalla controparte in particolare un crono programma preciso e dettagliato, l’assunzione dell’impegno a ristorare la Provincia delle spese sostenute e dai danni subiti dall’immobile nel corso di questo periodo. Ovviamente ci aspettiamo nelle prossime settimane che i funzionari adottino formalmente gli atti conseguenti, agli impegni presi ma non abbiamo ragione di dubitare che ciò avverrà”.
L’aspetto sociale è stato affrontato dall’assessore al ramo Michele Nasso. “Ai 19 nuclei – ha dichiarato – presenti al momento dell’incendio in via Monfalcone, che ad oggi si trovano nei locali dell’ex Rossi Sud, verranno proposte due opzioni: un contributo o il trasferimento temporaneo nei moduli abitativi prefabbricati acquistati e in fase di montaggio. Parliamo di trasferimento temporaneo perché sarà accompagnato da un percorso definito da un accordo sottoscritto tra il Comune e l’associazione 21 Luglio. Questo consentirà alle famiglie, attraverso strumenti di partecipazione, di coprogrammazione e di sostegno, di vivere una vita partecipativa e sociale a tutti gli effetti”.
“Il Comune, ovviamente, si farà carico delle utenze e di eventuali danni presso la sede della Provincia – ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici Massimiliano Carnevale -. Quando gli ospiti lasceranno l’ex Rossi Sud per trasferirsi presso il nuovo villaggio di via Monfalcone si svolgeranno sopralluoghi da parte di tecnici per definire l’entità dei danni. Gli interventi sono a buon punto: manca solamente la stesura dell’asfalto che verrà eseguita al termine del montaggio delle strutture prefabbricate. Contiamo, entro la fine del 2023, di terminare i lavori e restituire alla Provincia i locali”.
Si è parlato, inoltre, della bonifica del vecchio campo. “Siamo in contatto con la Regione Lazio per definire gli interventi di bonifica – ha affermato l’assessore Franco Addonizio – e avviare il ripristino allo stato dei luoghi dell’area”.