Centralino 0773/6521

Regolamento centri diurni subito in commissione Welfare. Le dichiarazioni dell’assessore Nasso, dopo l’ok unanime alla mozione

Esprimo personale soddisfazione e plauso al Consiglio comunale che oggi in aula ha unito le forze di maggioranza e opposizione per arrivare a un punto condiviso sui centri diurni. Punto da me perseguito sin dal primo giorno dell’incarico di giunta, sia per la riapertura dei centri diurni in brevissimo tempo, sia per la modifica del regolamento approvato dal commissario straordinario prevedendo delle quote di compartecipazione per un servizio finora erogato gratuitamente. Ho avvertito questa necessità consultando gli operatori, ascoltando le preoccupazioni dei genitori dei ragazzi con fragilità che frequentano i centri diurni, e confrontandomi anche con i miei due predecessori, Patrizia Ciccarelli e Francesca Pierleoni”.

E’ quanto dichiarato dall’assessore comunale ai servizi sociali Michele Nasso, a margine del Consiglio comunale di oggi.

“La discussione in aula – ha proseguito – è stata aperta con l’illustrazione della mozione di Latina Bene Comune, da parte della consigliera Floriana Coletta, prima firmataria. Con il mio intervento ho voluto rassicurare tutti i consiglieri sulla necessità di esaminare il regolamento in commissione Welfare per verificare la possibilità concreta di modifica”.

“La mozione è stata emendata ed approvata all’unanimità. Così, alla prima seduta utile della commissione Welfare, per altro appena costituita, sarà valutata una mia proposta di modifica del regolamento. Ciò consentirà – ha concluso l’assessore – ai commissari, coadiuvati dagli uffici, di svolgere le naturali prerogative di mandato confrontandosi con gli operatori del settore e soprattutto con le famiglie delle persone con disabilità che frequentano i centri. All’esito dei lavori della commissione, il sindaco e la giunta reperiranno nei fondi di bilancio le somme necessarie a rendere meno oneroso il contributo delle famiglie degli utenti”.