Centralino 0773/6521
urp@pec.comune.latina.it

SETTORE 10° – POLIZIA LOCALE ATTIVITA’ SVOLTA NELL’ANNO 2010 – RELAZIONE DEL COMANDANTE

Durante l’anno appena trascorso sono stati quotidianamente assicurati, su tutto il territorio comunale, i doverosi servizi di vigilanza e controllo nei settori di competenza dell’Ente, che ormai incidono sulla totalità delle problematiche locali.

11.384, sono stati, complessivamente, gli interventi effettuati, di iniziativa o su richiesta di cittadini, 279.609 i chilometri percorsi dalle 7.300 pattuglie che sono state impiegate nel corso dell’anno.

Nei primi mesi dell’anno è proseguita la sperimentazione, avviata nel settembre 2009, del servizio del “vigile di prossimità”, nel cui contesto sono stati effettuati quotidiani pattugliamenti nel territorio della 1^ e 3^ Circoscrizione ed nei popolosi quartieri “Nascosa” e “Nuova Latina”. Purtroppo il mancato potenziamento dell’organico del Corpo, la cui dotazione di fatto è, invece, ulteriormente scemata, non ha consentito di mettere a regime tale innovativo servizio, per la cui attuazione si era fatto ricorso a risorse umane distolte, anche se con un criterio “a rotazione”, dalle strutture cui erano applicate determinando un accumulo delle giacenze di affari in trattazione, che, aggravato del maggior carico derivante dagli “input” provenienti proprio dalla attività quotidianamente svolta dal personale impiegato nel servizio “di prossimità”, ha determinato un sensibile incremento del lavoro arretrato, ancora non completamente riassorbito, con conseguenze negative sui tempi di definizione degli stessi.

I servizi di controllo del territorio svolti hanno consentito il rinvenimento e la restituzione agli aventi diritto di 25 veicoli rubati, la denuncia di 65 persone il sequestro di corpi di reato, (prevalentemente merce posta illegalmente in commercio) la rimozione e lo smaltimento di 108 veicoli abbandonati su strade o aree comunali. Sono stati accertati 35.086 illeciti amministrativi (circa 5.000 in più rispetto al decorso anno, incremento che, tuttavia, non ha trovato corrispondenza in quello riferito ai pagamenti spontanei delle relative sanzioni) prevalentemente riferiti a norme del codice della strada; 1448 le violazioni accertate che hanno comportato complessivamente la sottrazione, ai trasgressori, di 2782 punti.

15 le persone denunciate per guida in stato di ebbrezza alcolica; sono state ritirate 63 patenti e 178 documenti di circolazione, 186 i veicoli sottoposti, a sequestro o fermo amministrativo; sono state inoltrate alla Prefettura 160 segnalazioni per la sospensione o la revisione di patenti, controllati 3.241veicoli.

1.016 gli incidenti stradali per i quali è intervenuto personale di questo Comando 587 dei quali sono stati rilevati ( 485 su strade comunali, 79 su strade provinciali, 16 su strade ex-statali e 7 su strade statali). Per i rimanenti 429, essendo intervenuto accordo tra le parti ed in assenza di danni a persone, sono state effettuate le sole verifiche di rito, sia con riguardo ai veicoli coinvolti che ai rispettivi conducenti, è stata data assistenza alle operazioni di soccorso stradale e disposta l’esecuzione delle misure ritenute urgenti per il ripristino delle condizioni di sicurezza per la viabilità.

In occasione delle numerosissime manifestazioni, cortei, gare sportive ed eventi ludici che si sono svolti, nel capoluogo e nei Borghi, per tutto il 2010 è stata garantita, sia nelle fasi “preparatorie” che durante lo svolgimento degli eventi, l’assistenza agli organizzatori e sono stati effettuati i servizi di competenza finalizzati al controllo sulle attività indotte ed alla disciplina della circolazione.

Particolarmente gravosi i servizi di viabilità espletati per garantire l’esecuzione dei numerosi lavori effettuati per la realizzazione, l’adeguamento, la manutenzione o il ripristino di opere pubbliche e che hanno interessato, direttamente o indirettamente, le strutture viarie.

Consistente è stata l’attività svolta per indagini ed accertamenti nelle materie di competenza, dalle quali sono emersi elementi che hanno portato alla denuncia alla A.G. di 146 persone, 116 delle quali per reati di natura edilizia ed ambientale. Sono stati accertati 108 illeciti amministrativi.

Nei settori della Polizia Annonaria e Commerciale sono stati svolti servizi di vigilanza e controllo, sono state evase numerose richieste di informazioni e verifiche rimesse da Enti o Autorità preposte al rilascio di autorizzazioni o alla tenuta degli albi o registri previsti dalla legge. Particolarmente impegnativi sono stati i servizi per il controllo delle fiere e dei mercati settimanali.

Si è proceduto, su richiesta della A.G., all’espletamento di attività istruttoria conseguente 158 deleghe di indagini (riferite a reati in materia urbanistico-edilizia, reati contro la persona e la famiglia, reati contro la pubblica amministrazione, emissione di assegni a vuoto), alla notifica di 211 atti processuali, per molti dei quali si sono resi necessari accertamenti per l’esatta identificazione e localizzazione dei destinatari, all’esecuzione di accompagnamenti coattivi di 39 persone .

Pure impegnativi i servizi svolti, durante la campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio regionale, allo scopo di contrastare il deprecabile fenomeno delle dal personale del Corpo che, soprattutto nelle giornate dedicate alle votazioni, così come peraltro avvenuta nelle consultazioni elettorali svoltesi negli anni precedenti, ha spesso dovuto provvedere direttamente alla rimozione di materiale di propaganda affisso nelle immediate vicinanze dei seggi per dare una qualche concretezza all’azione repressiva svolta. Sono stati, inoltre, assicurati i servizi di collegamento tra gli uffici elettorali di sezione e l’ufficio elettorale comunale.

Costante e particolarmente delicata è stata l’attività per il monitoraggio di insediamenti abusivi di persone disagiate, in prevalenza extracomunitari o nomadi, che hanno consentito di supportare, in strettissima intesa con i Servizi sociali del Comune e con enti ed associazioni caritatevoli, gli interventi posti in essere dagli organi o uffici competenti con l’obiettivo, quantomeno, di contenere fenomeni di degrado.

Anche nel 2010 è stato assicurata, grazie al preziosissimo contributo dei volontari appartenenti alle associazioni che hanno aderito al progetto “A scuola sicuri”, la presenza di un vigile o di un “volontario” presso tutti i plessi scolastici sedi di scuole elementari e medie del Capoluogo e dei Borghi in occasione sia dell’entrata che dell’uscita delle scolaresche.

Tale intervento, che, oltre ad ottenere diffuso apprezzamento da parte della cittadinanza, ha consentito di dare concretezza alla legittima aspirazione dei volontari che hanno aderito all’iniziativa, in prevalenza anziani, di sentirsi tuttora parte attiva della società, recuperando, nel contempo, un validissimo rapporto con le giovani generazioni che in essi vedono un preciso e sicuro punto di riferimento all’entrata ed all’uscita dalla scuola, necessita di alcuni sostanziali “aggiustamenti” e, soprattutto, di maggiori risorse, per poter continuare ad essere riproposto negli anni futuri.

Complesse ed impegnative le attività finalizzate alla effettiva applicazione delle sanzioni, principali ed accessorie conseguenti gli illeciti amministrativi accertati, sia dal Corpo della Polizia Municipale che dagli altri organi di controllo che hanno operato nel territorio comunale.

Sono state curate le fasi istruttorie e decisorie dei procedimenti per l’applicazione e la riscossione, anche coattiva, delle sanzioni amministrative pecuniarie nelle materie attribuite alla competenza del Sindaco o del Presidente della Regione, fornendo, alla Avvocatura comunale, elementi per sostenere, negli eventuali contenziosi, le ragioni dell’Ente.

136 i procedimenti avviati che si sono aggiunti ai 75 pendenti all’inizio dell’anno. Ne sono stati conclusi 35 con provvedimento di archiviazione e 176 con l’emissione dell’ordinanza-ingiunzione, contro 16 delle quali i destinatari hanno proposto ricorso alla A.G.; sono stati adottati 53 provvedimenti di confisca.

È stata sostenuta la difesa in giudizio in 467 udienze innanzi al Giudice di Pace, per ricorsi contro accertamenti di violazioni al N.C.d.S. e sono stati controdedotti 1.171 ricorsi presentati al Prefetto; 126 le proposte di archiviazione. Sono stati emessi ruoli per la riscossione coattiva delle sanzioni irrogate per violazioni accertate o definite negli anni 2006, 2007 e2008 per complessivi 1.391.736,56 Euro.

E’ stata assicurata, in udienze per procedimenti penali e civili, questi ultimi riferiti sia a contenzioso tra privati che a ricorsi connessi ad illeciti amministrativi accertati dal Corpo, la presenza del personale citato per rendere testimonianza in relazione a fatti connessi al servizio svolto con un impiego di personale corrispondente ad una unità per 145 giornate di lavoro.

E’ stato fornito il supporto informativo e l’assistenza richiesti dagli uffici comunali e dagli enti pubblici autorizzati : 3226 accertamenti anagrafici, 68 verifiche patrimoniali, 130 notifiche di atti che hanno comportato attività di ricerca dei destinatari.

Particolarmente impegnative sono risultate pure le attività per il supporto logistico, l’approvvigionamento di forniture indispensabili per il corretto funzionamento dei servizi, la formazione ed il governo del personale, la pianificazione dell’acquisizione e della gestione delle risorse, il coordinamento e controllo delle varie strutture in cui è articolato il Settore, la quotidiana pianificazione dei servizi.

Sono stati tenuti, presso gli istituti scolastici che ne hanno fatto richiesta, corsi per il conseguimento del certificato di idoneità alla conduzione di ciclomotori e corsi di educazione stradale, materia ormai entrata nei normali programmi di insegnamento presso le scuole di ogni ordine e grado, per i quali c’è stato ampio apprezzamento e consenso da parte dei dirigenti scolastici degli istituti interessati, ma che, per l’anno scolastico in corso, non sarà possibile riproporre per mancanza di risorse economiche.

Si è perfettamente consapevoli del fatto che il livello dei servizi erogati, nonostante l’impegno profuso da tutto il personale, e, soprattutto la percezione degli stessi, non è e non può essere ritenuto tale da soddisfare le giuste richieste della cittadinanza, e ciò è motivo, per tutti noi, di frustrazione ed avvilimento.

Si ritiene, tuttavia, che il valore ponderale dei dati numerici riportati in dettaglio nelle tabelle allegate alla presente relazione, debba essere letto rapportandolo alla inadeguatezza dell’organico, diminuito, nel corso del 2010, per il pensionamento di 4 persone e destinato a ridursi ulteriormente, per analoghi motivi, durante l’anno appena iniziato, determinando una situazione che, di fatto vanificherà, ai fini della efficacia operativa del Corpo, l’eventuale assunzione dei 10 vigili urbani, per i quali sono in corso le procedure selettive.

Ci si augura, per il futuro del Corpo della Polizia Municipale e, soprattutto, per il bene della nostra collettività che gli Organi di governo dell’Ente, valutata attentamente la necessità di un consistente adeguamento della dotazione organica di questo importante settore dell’Amministrazione comunale, possano destinare ad esso maggiori risorse umane.


IL COMANDANTE
(dr. Lidano MARCHIONNE)

 


Allegati

Piazza del Popolo n.1 - 04100 - Centralino 0773/6521 - Sportello del Cittadino 800018353 - | cod.fiscale/p.iva 00097020598 | - Email certificata urp: urp@pec.comune.latina.it | Credits