Centralino 0773/6521
urp@pec.comune.latina.it

“ Poeticamente Latina… la città in arte tra poesia e pittura”

L’11 marzo 2011, presso il museo Museo Cambellotti di Latina, alle ore 17.00 si terrà la manifestazione ” Poeticamente Latina… la città in arte tra poesia e pittura “.
L’iniziativa portata avanti dalla Commissione Associazionismo e Volontariato, presieduta da Simona Mulè, e dalla Commissione Cultura, presieduta da Micol de Simoni, del Consiglio Giovani di Latina, nasce per promuovere i nuovi talenti emergenti locali nell’ambito della poesia e della pittura .
Lo scopo dell’iniziativa è quello di favorire la conoscenza della cultura e di trasmettere l’amore per l’arte rendendo protagonisti proprio la popolazione giovanile.
Dopo una breve introduzione sulle arti come espressioni dell’ essere e il ruolo della cultura nella società moderna, a cura di Mauro Cascio, direttore quotidiano Parvapolis,  il gruppo de “I Nuovi Poeti Pontini” affronteranno una riflessione su Latina città modernista, nata dalla mescolanza di popoli, tradizioni, forme dialettali pregresse che ha portato all’edificazione di un ibrido tutto sommato coeso; in questo contesto il senso di “non identità” è conditio sine qua non dell’aperturà verso l’altro.Si cimenteranno inoltre nel reading letterario delle loro opere: Paolo Rigo in Amima Piange Edizioni della Sera 2011, Daniele Visentini in Ippocampiche Perrone Lab 2010 e Fabrizio Miliucci in Nuove Poesie Perrone 2010.
L’evento moderato da Gian Luca Campagna, direttore casa editrice Ego, sarà accompagnato dall’esposizione dei dipinti di un altro giovane talento, Alessandrò Duprè con cui i poeti sperimenteranno l’arte d’avanguardia della poesia visuale.
Una giornata, dunque,  in cui saranno valorizzati i nostri patrimoni artistico-intellettuali  e durante la quale verranno scoperti quei nuovi talenti che caratterizzano realtà comunale di Latina; giornata che rientra in quel progetto più ampio del Consiglio Comunale dei Giovani di Latina volto alla promozione della cultura e allo spirito di solidarietà.

Il Consigliere
Simona Mulè

 

_____________________________________________________________________

NUOVI POETI PONTINI
Paolo Rigo nasce a Roma il 9 marzo 1985, ma trascorre la sua adolescenza a Latina. Anima Piange, Edizione della Sera, 2011, Roma, è la sua prima opera poetica. Raccolta colma di sensazioni e descrizioni, è paradigma di un viaggio visivo del “sentire” dell’autore. Il libro viene così composto da quattro sezioni, che riproducono momenti, ricerca, e riflessioni. Ruolo centrale dell’opera lo svolge il ricordo, a volte in forma di dialogo con una presenza ricorrente -come la donna, emblema di pace e ristoro- altre volte dialogo che si rivolge ad un referente non dichiarato, a volte al lettore stesso. Scopo ultimo di questa poetica è cercare di indagare la realtà lasciando una traccia della stessa visione, visione che spazia su temi differenti fino alla ricerca di un oltre irrangiungibile. Orchestrazione totalmente libera, con una regolarità di frammentazioni, in grado di restituire una metafisica della consuetudine ad un gioco, che nella sua immediatezza recupera la l’immaginario visivo.
Fabrizio Miliucci è nato a Latina il 9 luglio 1985. Laureato in Italianistica presso l’Università di Roma Tre con una tesi di critica novecentesca dal titolo I critici di sé, è alla prima edizione.
Nuove poesie, (con postfazione di Daniele Visentini) Perrone ed., Luglio 2010, Roma, è una silloge poetica autentica, elaborata e sofferta. Nessuna particolare missione le è propria se non quella dell’onestà intellettuale ed estetica, nessun esercizio è svolto in essa se non quello di un breve canto sommesso. La spina dorsale su cui prende forma la materia informe dell’ispirazione è costituita da un dialogo continuo con alcune delle grandi voci della poesia nazionale (e non) avvertite dall’autore come la testimonianza di una solidarietà situata oltre il tempo, la vita e la morte.
Daniele Visentini (Latina, 1985) è autore delle raccolta di versi Ippocampiche (Perrone Lab, 2010). Al centro della sua ispirazione vi è un costante rivolgersi al destinatario, al lettore, il quale è sempre invitato (più o meno esplicitamente) a collaborare con l’autore nel processo di realizzazione poetica. Il significato dei singoli versi, quindi, è volutamente abbozzato, mai del tutto chiaro non in ragione di un’attitudine ermetica tanto aristocratica quanto vacua, ma al solo fine di cedere parte della composizione – quella che, cioè, si realizza nell’atto della ‘decodificazione’ – all’ ‘altro’, al lettore stesso. In quest’ottica va intesa anche l’indagine sul rapporto che lega l’Io scrivente, l’Io poetico e l’alterità del mondo esterno, quest’ultima rappresentata da un Tu che sfugge a qualsivoglia denotazione ed è in grado, partecipando attivamente alla composizione lirica, di attualizzare e rinnovare di volta in volta il senso del tessuto poetico.
Per la lettura verranno proposte alcune poesie inserite nel corpo delle ‘Ippocampiche’ e qualche componimento inedito più recente.

PITTORE
Alessandro Dupré nasce a Latina il 10 Marzo 1987. Si diploma al liceo scientifico E. Majorana di Latina nel luglio 2006. Mostra fin dalla tenera età uno spiccato interesse artistico. Nel 2009 partecipa ad una mostra collettiva dell’Accademia delle Belle Arti di Roma, redatta da “La Repubblica”. Il 2010 è l’anno della consacrazione partecipando a ben due mostre collettive a Latina e alla mostra promossa AIL svoltasi all’Auditorium Parco della Musica di Roma, dove la sua opera Bambina con cappello da signora riceve la quotazione più alta tra le presenti. Attualmente sta continuando gli studi all’Accademia delle Belle Arti di Roma dove è allievo dell’artista Veronica Piraccini.

INTERVENTI
Mauro Cascio, giornalista, scrittore. Laureato in Filosofia, ha seguito i corsi di specializzazione in Teoria e Tecnica della Conoscenza all’Università La Sapienza di Roma. Suoi ambiti di interesse sono la Fenomenologia del sacro e delle religioni e la tradizione ebraica. È il direttore editoriale per la Rubbettino della collana Compagnia de Galantomeni, una serie di classici della filosofia della religione in prima edizione italiana, con il coinvolgimento dei docenti universitari più importanti di tutta Italia: Inquietudini e meditazioni di Miguel de Unamuno, Della Metaphysica. Profezia, divinazione, estasi di Tommaso Campanella e Vita di Gesù. La Passione di David Strauss. Per Bastogi ha pubblicato Ut unum sint. L’Uno e il molteplice, Storia (Apologetica) della Massoneria, con la prefazione di Gianni De Michelis e Grandezze e miserie del pensiero liberale, con la nota introduttiva di Licio Gelli. Direttore e fondatore del quotidiano locale Parvapolis.
Gian Luca Campagna, giornalista, comunicatore e scrittore, dirige dal 1999 la rivista di costume e societa’ Ego, creata con Gianni Caputo e Simone Altobelli. Tra i suoi lavori il romanzo ‘Appuntamento di mezzanotte’ (1999), i volumi sulla storia del territorio ‘I Grandi Pontini’ (2004), galleria storica sui protagonisti della provincia di Latina, e ‘Montenero 70′ (2005), volume sull’ultimo nucleo di fondazione voluto dal regime fascista nell’Agro Redento. Nel 2006 e’ uscita la raccolta di racconti ‘Un tranquillo weekend di lettura’, finalista al premio nazionale ‘L’Intruso in Costa Smeralda’. Nel 2007 e’ uscito ‘Tutto in 48 ore’, un’altra raccolta di racconti, con prefazione di Cinzia Tani, che ha venduto 5.000 copie. Nel 2008 arriva la stagione del taglio noir con ‘Come quando fuori piove’, quattro racconti uniti da un doppio filo nero, caustico e ironico; nel 2010 l’attesa ristampa, riveduta e corretta, della stessa antologia con prefazione di Andrea G. Pinketts e postfazione di Marcel Tranchant, Barone di Perbenbleu: una narrativa non adatta ai deboli di cuore.


Allegati

Piazza del Popolo n.1 - 04100 - Centralino 0773/6521 - Sportello del Cittadino 800018353 - | cod.fiscale/p.iva 00097020598 | - Email certificata urp: urp@pec.comune.latina.it | Credits