Centralino 0773/6521
urp@pec.comune.latina.it

Contributo per l’abbattimento delle barriere architettoniche

 

Informazioni

E’ previsto un contributo regionale a favore di persone disabili che intendono abbattere le barriere architettoniche nella propria abitazione.
La Legge 9 gennaio 1989, n. 13 ‘Disposizioni per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati’ prevede un contributo economico per l’abbattimento delle barriere architettoniche nella propria abitazione, quali l’installazione di un ascensore o di un montacarichi, e l’adeguamento delle strutture interne o esterne ma pertinenti all’abitazione.

Il Comune di Latina istruisce le domande pervenute entro il 1° marzo e le inoltra, entro il 30 marzo di ogni anno, alla Regione Lazio.  La Regione approva annualmente la graduatoria delle domande, inserendo in ordine cronologico prima le domande dei soggetti con invalidità totale quindi quelle per invalidità parziale. Sulla base della disponibilità finanziaria, viene comunicata al Comune la concessione dei contributi relativi alle domande finanziate e sarà cura dell’Amministrazione comunale informare ufficialmente i beneficiari dei contributi stessi.

Il Comune è tenuto a verificare che l’adeguamento richiesto per l’abbattimento delle barriere architettoniche sia stato eseguito, a verificare i giustificativi di spesa effettuata e liquidare la somma prevista a parziale rimborso secondo la legge vigente.

A chi si rivolge

Hanno diritto a presentare le domande di contributo, ai sensi dell’articolo 9, comma 3:
– i disabili con limitazioni funzionali permanenti di carattere motorio e i non vedenti;
– coloro i quali abbiano a carico persone con disabilità permanente;
– i condomini ove risiedono le suddette categorie di disabili;
Le domande sono presentate dal disabile (o da chi ne esercita la tutela o la potestà) per l’immobile nel quale egli ha la residenza abituale e per le opere volte a rimuovere gli ostacoli alla sua mobilità.

I termini per la presentazione della domanda è fissato al 1° marzo di ogni anno.

I documenti necessari

L’istanza va redatta su apposito modello predisposto, disponibile presso il Servizio Segretariato Sociale via IV novembre n. 25 o presso lo Sportello del cittadino o scaricabile dal sito web

Alla domanda devono essere allegati:

certificato medico in carta libera attestante l’handicap,

Dichiarazione sostitutiva di atto notorio ricompresa nel modello di domanda

Certificato ASL (o fotocopia autenticata)attestante il grado di invalidità con difficoltà alla deambulazione

il preventivo di spesa.

 

Costo per il cittadino

Il Servizio è gratuito

 

Modulistica

 

Modello di domanda