Centralino 0773/6521
informazioni: urp@comune.latina.it
urp@pec.comune.latina.it

‘Rilascio Autorizzazioni per l’apertura e il Funzionamento degli Asili Nido Privati’

Con Deliberazione della Giunta Regionale n.2699 del 23/6/98, in adempimento alle direttive delle Leggi Regionali n.4 e n.5 del 5/3/97 aventi per oggetto il trasferimento di funzioni in materia di assistenza sociale, sono state conferite ai Comuni le competenze relative al rilascio dell’autorizzazione all’apertura e al funzionamento degli Asili Nido privati di cui alla Legge Regionale n.59 del 16 giugno 1980.

Il funzionamento dell’Asilo Nido e l’esercizio della relativa attività, destinata a bambini di età compresa tra 0 e 3 anni, sono subordinati al possesso della specifica autorizzazione rilasciata dall’Amministrazione Comunale. Pertanto, chi intenda espletare l’attività di Asilo Nido privato, destinata a bambini di età compresa tra 0 e 3 anni, è obbligato a richiedere all’Amministrazione Comunale il rilascio della predetta autorizzazione.

Ai fini del rilascio dell’autorizzazione all’apertura degli Asili Nido privati è necessario presentare al Comune di Latina – Ufficio Asili Nido, Viale Umberto I, la seguente documentazione:

1) domanda del legale rappresentante dell’Asilo Nido

2) dichiarazione (ai sensi del DPR 445/2000) del titolare/legale rappresentante:

di essere cittadino italiano

di godere dei diritti politici

di non aver riportato condanne penali

di non avere carichi pendenti

indicazione di mezzi finanziari, patrimoniali e strutturali a disposizione

  • di non trovarsi nelle condizioni per essere sottoposto a procedure antimafia

3) atto costitutivo (se si tratta di società)

4) regolamento di gestione

5) relazione programmatica sull’organizzazione funzionale del servizio:

  • finalità e metodi educativi, articolazione ambientale e attrezzature
  • organico del personale e qualificazione professionale, organizzazione del lavoro
  • organizzazione delle attività dei bambini
  • rapporti e collegamenti funzionali del servizio con le strutture sociali, sanitarie e formative

6) planimetria quotata in scala 1/100 dei locali, con indicazione degli arredi, distinti per le diverse sezioni eventualmente previste di questi ultimi, oltre alle informazioni sull’ingombro, è necessario allegare dichiarazione che ne attesti la conformità alla normativa vigente in materia di sicurezza e dichiarazione del tecnico abilitato che attesti la superficie utile di ciascun ambiente

7) certificato igienico sanitario rilasciato dalla A.S.L. di Latina

8) D.I.A. (copia della Denuncia Inizio Attività presentata al SUAP del Comune)

9) polizza assicurativa minori e personale

10) certificato di abitabilità e destinazione d’uso

11) Documento di valutazione di rischi;

12) Certificato di conformità dell’impianto elettrico e trasmissione all’ISPESL

13) Copia del Certificato Prevenzione Incendi o, in alternativa, attestazione che l’attività non rientra nell’elenco previsto dall’art. 4 della L. 966/1965 e dal D.M. 16/02/1982 soggette al controllo di prevenzione incendi firmata dal titolare dell’attività;

14) Attestazione di un tecnico legalmente abilitato dell’idoneità dei locali sia in relazione all’ubicazione che alle necessarie condizioni di sicurezza, igiene e funzionalità degli stessi nonché dei relativi impianti e servizi;

15) Certificato penale del casellario giudiziale, di cui all’art. 25 bis del D.P.R. 313/2002 modificato dal D.lgs 39/2014, dal quale risulti l’assenza di condanna di cui agli artt. 600 bis, 600 ter, 600 quater, 600 quinques e 600 undicies del Codice penale per tutto il personale che verrà impiegato nell’Asilo Nido

Si precisa che:

  • il rapporto educatore/bambini è di 1/7 (Legge Regionale n.59/80 art.18)
  • il rapporto addetti ai servizi generali/bambini è di 1/15, escluso il personale addetto alla preparazione dei pasti (Legge Regionale n.59/80 art.18)
  • la superficie interna netta degli spazi ad uso dei bambini deve essere di almeno 6 mq/bambino, con esclusione dei servizi igienici (Legge Regionale n.59/80 art.5)
  • la superficie esterna è calcolata in ragione di 15 mq a bambino fino al 18° e 10 mq per ogni bambino oltre il 18° (Legge Regionale n.59/80 art.5)

Ai fini del rilascio dell’autorizzazione all’apertura e al funzionamento degli Asili Nido privati il Comune accerterà:

  • l’idoneità dei locali in relazione alla loro ubicazione, alle condizioni di sicurezza, igiene e funzionalità e quella dei relativi impianti e servizi;
  • la sussistenza dei requisiti dichiarati;
  • la regolarità della documentazione trasmessa.

L’autorizzazione rilasciata è strettamente personale e non può essere ceduta ad altri sotto qualsiasi forma e ad alcun titolo.

Al Comune inoltre compete:

  • la verifica del corretto funzionamento degli Asili Nido privati;
  • la verifica dell’applicazione delle indicazioni della relazione programmatica ai sensi dell’art.28 della Legge Regionale 59/80 e la qualità dei mezzi a disposizione;
  • la verifica della rispondenza e della permanenza dei requisiti richiesti;
  • la sospensione dell’attività in assenza della prescritta autorizzazione;
  • la revoca dell’autorizzazione e la promozione della chiusura in presenza di gravi carenze.
Piazza del Popolo n.1 - 04100 - Centralino 0773/6521 - Sportello del Cittadino 800018353 - | cod.fiscale/p.iva 00097020598 | - Email certificata urp: urp@pec.comune.latina.it | Credits