Centralino 0773/6521
urp@pec.comune.latina.it

27/12/2016 – “Natale in Gioco”: l’ex Step si trasforma in una ludoteca natalizia

Tanti giovani si sono presentati questo pomeriggio all’ex Step di Via Diaz, incuriositi dall’iniziativa “Natale in gioco”, inserita tra le proposte del cartellone “A Latina è due volte Natale”.

natale-in-gioco1I locali messi a disposizione dalla Camera di Commercio si sono trasformati in una ludoteca natalizia grazie all’evento organizzato dall’associazione ludica “Lu(ri)doteca” con la collaborazione dell’Istituto di fotonica e nanotecnologie del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e del Liceo scientifico G.B.Grassi. Oltre ai classici giochi di società sono presenti negli spazi dell’ex Step otto postazioni con giochi inediti realizzati dagli studenti  dello scientifico di Via del Lido, del Manzoni, del Majorana, del Liceo artistico e dell’Istituto tecnico industriale di Latina. Si tratta di giochi da tavolo di ambientazione scientifica, sul tema della luce e della fotonica, gli studenti che li hanno ideati guidano i partecipanti nell’esperienza ludica illustrando le tecniche e le regole che sono alla base del gioco.

«L’idea di questa iniziativa –  spiega Gualtiero Grassucci, membro di “Lu(ri)doteca” e docente del G.B.Grassi – nasce dalla partecipazione degli studenti al concorso per scuole superiori “Fotonica in gioco”, occasione grazie alla quale i ragazzi sono diventati veri e propri animatori di ludoteca. Da animatori stanno partecipando oggi a questo evento: accolgono i curiosi e li fanno giocare presentando i giochi disponibili e quelli da loro realizzati». «Abbiamo puntato a creare uno spazio di aggregazione, aperto e pubblico – aggiunge Fabio Chiarello, ricercatore del Cnr – affidandone l’animazione agli studenti. La finalità è promuovere la cultura del gioco sano, quale luogo e veicolo di integrazione e condivisione, strumento per divertirsi e nel contempo imparare».

L’iniziativa è stata voluta dall’Assessore alle Attività Produttive e al Turismo Felice Costanti «allo scopo non solo di promuovere la collaborazione con le scuole e gli studenti – sottolinea Costanti – ma anche al fine di incoraggiare il gioco sano e corretto come azione di contrasto ai giochi d’azzardo patologici».

Una seconda sessione dell’evento verrà proposta il prossimo 3 gennaio a partire dalle 16.00.