Centralino 0773/6521
urp@pec.comune.latina.it

10/10/2016 – Radiazioni elettromagnetiche, in corso le misurazioni dell’Arpa in abitazioni private. Invito ai cittadini a collaborare

antenneL’Agenzia Regionale Protezione Ambientale (ARPA) del Lazio sta effettuando delle misurazioni del campo elettromagnetico emanato dalle antenne di telefonia mobile al fine di monitorare i livelli delle emissioni nelle abitazioni private che insistono sul territorio comunale. A questo scopo i tecnici hanno bisogno di accedere agli appartamenti che abbiano le seguenti caratteristiche: la vicinanza ad una sorgente di campo elettromagnetico (antenna di telefonia mobile installata sulla sommità di un edificio adiacente o su struttura propria); l’antenna deve essere visibile da un balcone/terrazzo dell’abitazione; l’appartamento deve trovarsi ad un piano alto.

L’Amministrazione Comunale invita chi si trova nelle condizioni sopra indicate a cooperare con i tecnici dell’Arpa consentendo l’accesso alla propria abitazione. Il giorno e l’ora dell’intervento possono essere concordati con l’Arpa tenendo conto che i tecnici sono disponibili anche a variazioni dell’ultimo momento nel caso di sopravvenuti impegni da parte dei proprietari degli appartamenti.

È auspicabile inoltre che siano i cittadini stessi a richiedere l’intervento contattando uno dei seguenti tecnici:

Dott. Gianni Antonucci

mail: gianni.antonucci@arpalazio.it

telefono: 0773 402957 – 3469439699

Dott. Claudio Baratta

mail: claudio.baratta@arpalazio.it

telefono: 0773 402978

L’intervento presso l’abitazione dura circa 15 minuti ed è gratuito. All’appuntamento si presenteranno due tecnici dell’Arpa muniti di tesserino identificativo che installeranno sul balcone uno strumento di misurazione posto su un cavalletto e scatteranno alcune foto dell’antenna oggetto di misurazione.

Il Comune intende dotarsi appena possibile di un piano regolatore per le antenne per la cui stesura farà riferimento ai dati raccolti dall’Arpa. Già nel 2007 un’azienda specializzata elaborò uno studio mappando tutte le antenne e le relative emissioni sul territorio comunale. Il lavoro non ha portato all’auspicato piano regolatore, pertanto l’Amministrazione sta valutando l’ipotesi di riprendere il lavoro interrotto integrandolo con altre misurazioni per aggiornare le mappature allo stato dell’arte odierno e giungere alla stesura di un piano regolatore.